Archivi tag: coderdojo

Xdojo 2015 – Il @coderdojo per tutte le età

Occhi incuriositi, felici e da cui traspare la voglia di imparare; sorrisi, applausi e complicità dei genitori……è questo lo scenario che si vive a Palazzo Turrisi a Lecce, domenica 8 Novembre 2015, durante il nostro coderdojo inserito nel programma Xoff – conversazioni sul futuro.

Locandina Xdojo2015
Una giornata no stop che coinvolge bambini e ragazzi dai 7 ai 17 anni e che li avvicina al mondo dell’informatica e alla programmazione in modo divertente, grazie alla cooperazione e all’aiuto dei coetanei, coder più esperti o dei genitori.

Si inizia con i più piccoli: bambine e bambini dai 7 anni hanno prima modellato e poi realizzato i propri disegni tramite stampe in 3D. A seguire il format consolidato delle nostre sessioni coderdojo: cercare di stimolare la fantasia dei piccoli per creare storie e giochi in libertà utilizzando Scratch, un software che facilita l’avvicinamento all’informatica in maniera divertente e interattiva. E’ sempre bello vedere i loro sorrisi quando i personaggi sullo schermo si comportano come loro hanno pensato!

Stampanti #3D, modellizzazione e programmazione, porte aperte al futuro. Primo appuntamento della giornata del programma…

Posted by XOFF – Conversazioni sul futuro on Domenica 8 novembre 2015

Nel pomeriggio abbiamo introdotto Arduino: con le ragazze ed i ragazzi che frequentano le scuole medie abbiamo utilizzato una versione modificata di Scratch (ScratchBot) che, attraverso la classica interfaccia facilitata a blocchi, riesce a comandare tutti i pin della scheda Arduino. L’esercizio è stato quello di accendere dei led e azionare dei motorini, per mostrare come si possa realizzare un sistema interattivo per costruire dei sistemi di controllo che interagiscono con la realtà circostante. Dopo pochi minuti già ci chiedevano come collegare altri sensori per creare altre applicazioni 🙂

Più tardi sono arrivati ragazze e ragazzi delle scuole superiori che hanno sperimentato con il prof. Umberto Talamo la programmazione di Arduino con il software creato appositamente. Il passaggio da ScratchBot alla IDE ufficiale è ostico per alcuni; è stato un primo passo, ce ne saranno altri allo scopo di creare applicazioni anche molto complesse, che daranno molte soddisfazioni a chi le crea.

In conclusione della giornata, i ragazzi del Liceo Pepe di Ostuni, guidati dai prof. Paola Lisimberti e Mimmo Aprile, hanno portato in scena Alice in Wonderland. Cosa centra con con il coding ? A ballare, in simbiosi con gli studenti, erano i robot della Lego!

Ecco il video completo dell’esibizione:

#Salentowebtv #LecceCorderDojoQui da Palazzo Turrisi terminiamo il nostro live con la performance “Robots in Wonderland” dei ragazzi del Liceo Scientifico “Ludovico Pepe” di #Ostuni che tramite una programmazione dei Robots, auto costruiti, si muovono secondo una specifica traiettoria, coordinadosi tra di loro. Bravissimi!

Posted by Salentoweb.Tv on Domenica 8 novembre 2015

Grazie a tutti i bimbi, ai loro genitori, alle maestre e professoresse che da ogni parte del Salento ci hanno raggiunto per una giornata nostop dai 7 ai 17 anni che penso ci ricorderemo per molto tempo, passando da Scratch a Arduino, da MakeyMakey a Lego Evo che danzano insieme ai liceali.

Grazie a tutti gli amici. Dal DAF per la modellazione 3D, ai super profs Umberto Talamo Paola Lisimberti Mimmo Aprile, grazie agli amici fotografi di ShotAlive, a tutto il gruppo del TEdXLecce e Xoff, ai volontari, ai mitici mentor Salvatore Totino Longo, Salvatore Maletesta Iliana Morelli, Marisa Lococciolo, alla super Gabriella Morelli che immagina scenari sempre più inclusivi. Un grazie particolare al champion

Operaio della cultura digitale.

Posted by Francesco Piersoft Paolicelli on Domenica 8 novembre 2015

Grazie amici. Questa è la prova che quando si usa il digitale per diffondere cultura digitale, si crea vera innovazione sociale.

Amici champion

Ecco infine il video dell’intera giornata, con interviste e contributi live

#LecceCoderDojo #salentowebtvOggi abbiamo seguito Lecce CoderDojo dedicato ai piccoli programmatori del futuro,…

Posted by Salentoweb.Tv on Domenica 8 novembre 2015

La sessione pasquale di @coderdojo: il racconto di @gabrimorelli

Il 2 Aprile è stato il nostro evento pasquale presso un Liceo Classico: come mai siamo in un Liceo? La Prof. Francesca Mello ha partecipato in passato ad una sessione Coderdojo a Surbo e si è subito innamorata della metodologia, invitandoci a tenere una sessione nella sua scuola.

Abbiamo così deciso di stupire gli studenti (e i bambini) portando una serie di attrezzature tecnologiche (lego, arduino, makeymakey, etc): lo stupore invece è stato nostro!

Il perchè ce lo spiega Gabriella Morelli, mentor e ‘quota analogica’ (è una sua definizione 🙂 ) di Coderdojo Lecce.

E’ stata anche l’occasione per indossare le nuove magliette donate da Alessandro Perchinenna

Magliette

 

 

Camilla. Liceo Classico Virgilio di Lecce. L’ho conosciuta qui durante il nostro primo Coderdojo in un liceo classico.

Piero, Iliana, Salvatore, Totino ed io ci siamo dati appuntamento di buon mattino al liceo insieme ad un paio di mentor e di maker che seguono il gruppo di Lecce. A ll’ingresso esterno della scuola ad accoglierci ci sono dei murales molto belli fatti dai ragazzi: le caricature di Dante e Virgilio in formato gigante sono lì a dirci che questo non è un liceo classico come tutti gli altri. E infatti questa scuola ci ha sorpreso.

….

Articolo già pubblicato su digitalchampions.it

Babbo Natale con Arduino al XmasDojo

Il 27 Dicembre 2014 abbiamo organizzato a Surbo la nostra sessione natalizia di Coderdojo, durante la quale è venuto a trovarci un Babbo Natale tutto particolare

Babbo Natale Arduino

costruito dal nostro mentor Pipeppu 🙂

Di seguito ci spiega come costruirlo.

Per questo piccolo esperimento ho utilizzato:

  • Arduino uno
  • tre micro servomotori
  • una marionetta da stampare di Babbo Natale trovata su internet
  • e per dar vita a tutto il nostro carissimo Scratch in una nuova veste: Scratchbot (http://app.makeblock.cc/program/scratch/) ovvero come programmare Arduino da Scratch in pochi e semplici passi.

Ma ora andiamo per gradi.

Prima fase: costruire la struttura

Stampiamo e incolliamo il Babbo Natale su di un cartone da imballaggio, successivamente ritagliamo le sagome delle braccia , delle gambe e del busto con particolare attenzione alle incisioni da dove dovranno spuntare le teste dei servomotori.

Babbo

Con la colla a caldo e il cartone realizziamo dei sostegni a “C” e li incolliamo al busto, fissiamo i servomotori all’interno dei sostegni sempre mediante la colla a caldo.

babbo1

Incolliamo le braccia e le gambe ai braccetti a corredo dei servomotori.

babbo2Fissiamo gli arti al busto e il Babbo è fatto!babbo3

Per far stare in piedi il Babbo Natale io ho approfittato del Meccano di mio figlio per costruite una struttura di sostegno. Qui si conclude la fase Art Attack.

Seconda fase: i collegamenti elettrici

Per realizzare i collegamenti elettrici ho utilizzato:

  • una breadboard,
  • dei cavetti
  • Arduino

lo schema è molto semplice:

collegamenti

Il connettore del servomotore

servo

Terza fase: dar vita a Babbo Natale

Stabilire una comunicazione tra Scratchbot e Arduino è molto semplice, basta collegare Arduino al PC e avviare Scratchbot il quale riconosce automaticamente il modello di scheda Arduino che stiamo utilizzando, a questo punto selezionando la porta COM che normalmente si utilizza per programmare Arduino eseguiamo l’Upgrade del Firmware.

firmware

Alla fine dell’upgrade può essere necessario ristabilire la connessione selezionando nuovamente la porta COM.

Se la connessione è andata a buon fine nello Scripts Robots, il pallino da rosso sarà diventato verde.

verde

Di seguito il codice che permette ai servomotori di ruotare per far muovere le braccia e le gambe di Babbo Natale e farlo ballare.

code

Al pin 12 e 13 sono collegati i servomotori delle braccia, al pin 11 il servomotore delle gambe.

Quando si clicca sulla bandiera verde i servomotori si avviano e si portano a 0 gradi attendono 0,2 secondi e ruotano nuovamente per portarsi a 45 gradi, attendono 0,2 secondi e ruotano ancora per portarsi a 180 gradi e si fermano concludendo il ciclo.

motori

Per concludere ho modificato un bellissimo gioco in Scratch scaricato dal sito della community e l’ho programmato in modo da far ballare il mio nuovo amico Babbo Natale al raggiungimento di un dato punteggio di gioco.

gioco

Infine la descrizione del funzionamento direttamente dalla voce dei protagonisti 🙂

CoderDojo Italia al suo primo premio: partiamo alla grande!

Ieri mattina mercoledì 28 maggio 2014, durante la presentazione delle Linee guida del Programma Nazionale per la Cultura, la Formazione e le Competenze Digitali dell’Agenzia per l’Italia digitale-Presidenza del Consiglio dei Ministri al Forum P. A. 2014, CoderDojo Italia ha ricevuto il Premio Inclusione Digitale del Contest Formez “Azioni per la cultura digitale”.

Continua a leggere l’articolo sul sito del coderdojoroma

 

Premio CoderDojo Italia