Tutti gli articoli di Redazione

Lecce augura lunga vita a CoderDojo Roma che compie un anno!

«La prossima sfida, ragazzi, è fare click sulla cinciallegra e fare in modo che emetta dei suoni appena compare sullo schermo. Come si fa? Scegliete i suoni che trovate nella libreria e associateli allo sprite» fa Marco Giordano, 48 anni, ingegnere elettronico, insegna a L’Aquila musica elettronica e ha fondato il Nume (nuova musica per l’educazione), con cui porta la didattica della cultura digitale e della composizione nelle scuole. Per Luca, Annalisa, Antonella, Andrea è un gioco da ragazzi: neanche il tempo che Marco finisca di parlare che la stanzone dell’ex cartiera Latina nel parco dell’Appia Antica si riempie di suoni di uccelli (e non) da far invidia alla foresta pluviale.

Continua a leggere le emozioni del primo #compledojo su ischool.startupitalia.eu

@agaddone e @tarmelop spiegano bene le potenzialità di CoderDojo

Agnese Addone e Carmelo Presicce sono i champion (volontari che mantengono attivi e portano avanti i club) rispettivamente di CoderDojo Roma e Bologna.

I genitori sono invitati a tenersi ad una certa distanza e nel ruolo di osservatori, vengono motivati a resistere alla tentazione di intervenire direttamente per aiutare i propri figli, spiegando e dimostrando loro che ce la faranno anche da soli o con l’aiuto degli altri bambini.

Leggi l’intero articolo su unitn.it

Perché un CoderDojo anche a Sigillo (PG) ?

Ce lo spiega Caterina Moscetti, insegnante di Scuola Primaria e champion di CoderDojo Sigillo in un bellissimo articolo.

Sigillo è immerso nel Parco del Monte Cucco: natura&tecnologia, un binomio interessante e che guarda al futuro.  Per poter valorizzare i propri territori utilizzando, anche, la tecnologia occorre stimolare nei ragazzi lo sviluppo del  pensiero divergente, la creatività e le competenze digitali.

Leggi l’articolo completo su cowinning.it.

Agnese Addone (Coderdojo): «Insegnavo ai bimbi l’italiano, oggi con me programmano il loro futuro»

Agnese Addone, laureata in storia, è la responsabile romana di Coderdojo. Quando ha iniziato ad insegnare come maestra di italiano e storia nell’Istituto Comprensivo Alfieri – Lante della Rovere di Roma non sapeva nulla di programmazione. Un giorno la sua preside le ha chiesto di cambiare tutto ed iniziare a insegnare matematica. Si è rimessa a studiare e tra un corso di aggiornamento e l’altro la passione per il mondo dei numeri cresceva sempre di più.

Continua a leggere l’articolo su ischool.startupitalia.eu

 

Agnese Addone
Agnese Addone

Iniziano ad arrivare i primi commenti dai genitori

La nostra mentor Alessia riferisce le impressioni del papà della più piccola partecipante al primo evento Coderdojo Lecce:

…credo che due messaggi le siano giunti.

Il primo è che quello che appare su un computer è frutto della mente di un uomo. E che un pupazzzetto che si muove sul monitor lo fa in virtù di quello che un uomo gli ha detto di fare. Per un nativo digitale di 5 anni forse questo non è affatto scontato.
Il secondo è che esiste un modo, la programmazione, attraverso il quale è possibile creare un gioco a proprio piacimento.
Un’esperienza quindi certamente positiva e stimolante.

Personalmente ritengo poi che sia questa la direzione da seguire per superare il paradosso di una società che vive di tecnologia ma che è, nel contempo, analfabeta di tecnologia…

E ancora, una giovane mamma di due “supereroi” di 6 e 9 anni che hanno partecipato a Coderdojo Lecce:

Facciamo solo in modo di portarlo avanti (n.d.r. Coderdojo) perché insieme all’inglese è il futuro dei nostri figli

🙂

CoderDojo Italia al suo primo premio: partiamo alla grande!

Ieri mattina mercoledì 28 maggio 2014, durante la presentazione delle Linee guida del Programma Nazionale per la Cultura, la Formazione e le Competenze Digitali dell’Agenzia per l’Italia digitale-Presidenza del Consiglio dei Ministri al Forum P. A. 2014, CoderDojo Italia ha ricevuto il Premio Inclusione Digitale del Contest Formez “Azioni per la cultura digitale”.

Continua a leggere l’articolo sul sito del coderdojoroma

 

Premio CoderDojo Italia

Benvenuti!

Benvenuti nel CoderDojo Lecce, la palestra per piccoli programmatori.

Da una idea sostenuta da Piero Paolicelli e Gabriella Morelli, il primo CoderDojo Lecce si è tenuto nei giorni 24 e 25 Maggio 2014 a Palazzo Turrisi, con il patrocinio dell’assessore all’innovazione Alessandro Delli Noci del Comune di Lecce e del team di Lecce 2019.
A formare i primi mentor e bambini ci ha pensato Carmelo Presicce di CoderDojo Bologna. Oltre che di programmazione e del software Scratch si è parlato anche di Arduino e stampanti 3D.

Stiamo cercando di crescere in numero e qualità. Unisciti a noi!!

Di seguito alcune immagini simbolo di CoderDojo Lecce.

Questo slideshow richiede JavaScript.